Restaurare un mobile antico

guida su come restaurare un mobile antico


Se decidete di acquistare un mobile antico non restaurato è ovviamente necessario poi che effettuiate in modo autonomo le operazioni di restauro di base, operazioni che possono poi eventualmente anche essere seguite da un restauro più intenso da affidare alle mani di un professionista qualora se ne riscontrasse la necessità.

Dopo aver acquistato un mobile antico dovete necessariamente pulirlo con estrema cura eliminando la polvere, la sporcizia e anche ogni eventuale macchia e cercando di arrivare in ogni punto, anche in quelli più difficili da raggiungere e nascosti. E ricordate sempre di utilizzare la trementina, una delle sostanze più nutrienti per i legni antichi. Lasciate asciugare il mobile ed osservatelo.

 

restaurare mobile

Immagine presa da http://www.vallicuronegrueossona.it

 

Questa è forse una delle operazioni più importanti a cui è necessario prestare attenzione perché quando il mobile è pulito tutti i suoi difetti verranno alla luce, difetti che vanno osservati, compresi e per i quali è necessario andare alla ricerca di una possibile soluzione. La verifica dello stato del mobile deve andare alla ricerca della presenza di eventuali parassiti, della presenza di scollature e dello stato anche delle parti nascoste del mobile. Anche gli eventuali marmi devono essere puliti in modo intenso cercando anche di eliminare ogni eventuale macchia e cercando di intervenire con della colla alla cellulosa laddove si riscontrino delle rotture che devono assolutamente essere aggiustate. 

Non dobbiamo poi dimenticare che alcuni mobili possono essere in possesso anche di tarsie e impiallacciature più o meno raffinate. Anche queste possono essere aggiustate in modo adeguato solo con del legno e della colla ma in alcuni casi sarò comunque necessaria la mano di un professionista.

Se il mobile è verniciato o cerato è necessario anche capire se la superficie è in ottimo stato. Ci sono casi in cui la vernice rendere il mobile brutto, un mobile che senza di essa riuscirebbe invece a vivere nel miglior modo possibile, oppure ci sono casi in cui la vernice risulta troppo rovinata ed è necessario quindi eliminarla. Sapone di Marsiglia, acqua e spazzola, sono gli unici materiali necessari per questa operazione, forse un po' noiosa dobbiamo ammetterlo ma necessaria.

Controllando con attenzione un mobile è ovviamente necessario anche controllare le sue parti interne, parti che se in cattivo stato possono essere rivestite senza alcun tipo di problema con stoffa di varia tipologia da fissare possibilmente con chiodi da tappezziere o in alternativa con una puntatrice da legno. Ricordate ovviamente di eliminare in modo eccellente ogni eccesso di stoffa e di rivestire anche i chiodi o le graffette.

Può capitare anche che le sedie e le poltrone debbano essere imbottite oppure che la loro federa debba essere cambiata. Si tratta di un'operazione davvero molto lunga e complessa e proprio per questo motivo consigliabile solo a coloro che hanno molta esperienza nel settore. Agli altri consigliamo invece di affidarsi ad un professionista.



Risorse online di arredamento:

Guida e consigli su come ristrutturare una casa in modo pratico e veloce.