Foderare di stoffa l'interno di un mobile

guida su come foderare di stoffa l'interno di un mobile antico e migliorarlo notevolmente


Quando osserviamo un mobile antico con attenzione per cercarne tutti i possibili difetti dobbiamo andare anche ad osservare le zone che solitamente rimangono nascoste alla vista come ad esempio gli interni di un mobile. Si tratta è vero di zone che non devono necessariamente essere curate nei minimi dettagli proprio perché non sono mai in bella vista ma nonostante questo un ottimo stato anche delle zone interne rende il mobile sicuramente molto più bello oltre che molto più pregiato.

Una buona soluzione per rendere migliori gli interni di mobili come cassettoni, armadi o credenze è quella di rivestirli utilizzando della stoffa che può essere scelta sia in tinta unita che in versione stampata. La tipologia di carta da scegliere dipende ovviamente dallo stile del mobile, dal suo aspetto estetico, dalla sua eleganza ma anche dall'utilizzo che se ne deve fare. Nulla vieta quindi anche di scegliere una carta feltrata, una carta impermeabile oppure, perché no, una carta lavabile come ad esempio il decofix capace di resistere davvero a lungo nel tempo e di non aver bisogno quindi neanche di manutenzione particolari.

Per fissare nel miglior modo possibile la stoffa al mobile si consiglia di utilizzare dei chiodi da tappezziere molto corti, chiodi perfetti per questa operazione perché si rendono praticamente invisibili e offrono una grande resistenza. Per piantare questi chiodi si consiglia però di utilizzare un martello da tappezziere meglio se di quelli con testa calamitata, strumento questo che aiuta a piantarli in modo semplice e veloce. In alternativa è possibile utilizzare anche una semplice puntatrice per legno a punti corti, una soluzione sicuramente meno elegante ma comunque eccellente. Se proprio non siete in possesso di strumenti di questa tipologia e non sapete neanche come reperirli possiamo consigliarvi di utilizzare una classica puntatrice da ufficio che deve però essere tenuta del tutto aperta per riuscire a realizzare un buon lavoro.

Dopo averlo fissato al mobile dovete ovviamente eliminare il tessuto che deborda. Per farlo in modo semplice ma anche con una grande precisione, precisione necessaria se vogliamo una resa estetica davvero perfetta, vi consigliamo di utilizzare una semplice lametta da rasoio. Dovete poi ovviamente coprire anche i chiodi e le graffette. Per farlo è sufficiente incollare sopra di essi un pezzo di stoffa con della colla da tessuti oppure con della colla di cellulosa. Dobbiamo infine ricordare di ovattare gli eventuali sportelli, sistemando l'ovatta tra al porta e il tessuto e fissandola in modo eccellente.



Risorse online di arredamento: